Organi del corso e Qualità della didattica

Il Consiglio di Corso di Laurea (CCL)

Il CCL si avvale anche della collaborazione della Commissione Didattica, del Gruppo del Riesame , del RAQ e di eventuali commissioni didattiche/scientifiche e/o specifiche.
Il Presidente (Prof. DEL RIO Paolo) convoca e presiede le riunioni ordinarie e straordinarie, del CCl, sovrintende alle attività didattiche svolte all’interno del Corso e rende esecutive le relative delibere.
Il Presidente può individuare tra i docenti universitari del corso un Presidente Vicario.

Il consiglio di  è costituito da tutti i docenti del Corso e assolve le funzioni previste dallo Statuto e dal Regolamento Generale di Ateneo. Alle riunioni partecipano anche una rappresentanza degli studenti. Possono presenziare alle sedute del CCL personale esterno relativamente agli argomenti trattati senza possibilità di voto.  Il CCL ha competenze deliberative, propositive e consultive sulle materie concernenti l’organizzazione e la gestione delle attività didattiche e professionalizzanti; alcune sue funzioni possono essere demandate alla Commissione Didattica per un migliore coordinamento delle attività o al GAV.

Il CCL può delegare alla Commissione Didattica il coordinamento e la supervisione del regolare svolgimento delle attività didattiche, la valutazione dei curricula formativi pregressi degli studenti, ed ulteriori compiti con potere deliberante. Per affrontare esigenze organizzative e didattiche delle singoli sedi possono essere indette riunioni decentrate dei docenti.

I compiti degli Organi e la procedura elettorale della carica di Presidente e delle rappresentanze studentesche sono stabilite dal Regolamento Generale di Ateneo e dallo Statuto di Ateneo.

Direttore delle Attività Didattiche Professionalizzanti

La responsabilità della progettazione e del coordinamento delle attività didattiche e di tirocinio sono affidate al, Direttore delle Attività Didattiche Professionalizzanti  (DADP) che assicura l’integrazione tra gli insegnamenti teorici e il tirocinio, favorisce la conformità degli insegnamenti professionali agli standard di competenza definiti e coordina i Tutor didattici e clinici (questi ultimi in collaborazione con le UO e la DAA). Deve essere scelto tra i docenti del CCL e appartenere allo stesso profilo professionale del CCL; deve essere in possesso della Laurea Specialistica o Magistrale della rispettiva classe.

L’individuazione di tale figura avviene sulla base della valutazione del curriculum che esprima la richiesta esperienza professionale, non inferiore ai 5 anni, nell’ambito della formazione e secondo le procedure definite di Ateneo.

Per ogni sede formativa è, di norma, previsto un Direttore delle Attività Didattiche Professionalizzanti.

I Direttori delle Attività Didattiche Professionalizzanti delle tre sedi didattiche operano in stretta collaborazione al fine di assicurare la massima omogeneità tra le diverse sezioni formative e si avvalgono della collaborazione di operatori che coordinano i singoli anni di corso (tutor didattici).

Il Direttore delle Attività Didattiche Professionalizzanti si uniforma alle deliberazioni del CCL e coadiuva il Presidente per le seguenti funzioni:

  1. coordinare la struttura organizzativa della sezione di corso;
  2. individuare i professionisti delle strutture sanitarie convenzionate a cui affidare la docenza nelle discipline dell’area professionale;
  3. individuare i tutors didattici e, in collaborazione con le Direzioni dei Servizi Assistenziali delle Aziende sedi di tirocinio clinico, individuare il personale infermieristico cui affidare la funzione di tutor clinico;
  4. individuare, in collaborazione con le Direzioni dei Servizi Assistenziali delle Aziende sedi di tirocinio clinico, sulla base dell’offerta formativa presentata, le unità operative ed i servizi da utilizzare per le attività di tirocinio e formulare proposte per le modalità di svolgimento delle stesse;
  5. coordinare l’attività didattica tra i docenti delle discipline dell’area infermieristica;
  6. supervisionare la coerenza degli insegnamenti professionalizzanti, compreso il tirocinio, con gli insegnamenti teorico-scientifici e le finalità in termini di competenze-esito;
  7. validare il progetto formativo del tirocinio annuale (contratto di tirocinio).
  8. fornire attività di orientamento agli studenti, attraverso colloqui ed incontri programmati;
  9. Garantire la sicurezza e gli adempimenti della normativa specifica
  10. Per le attività di cui ai precedenti punti d, e, f, il  si avvale della collaborazione dei tutor didattici

DIRETTORE DELLE ATTIVITA’ DIDATTICHE PROFESSIONALIZZANTI – Sede di Parma (Azienda Ospedaliero Universitaria): Dr.ssa LAVALLE Tiziana

DIRETTORE DELLE ATTIVITA’ DIDATTICHE PROFESSIONALIZZANTI –  Sede di Piacenza: Dr.ssa BULGARELLI Ketty

Qualità della didattica (in completamento)

Referente per l’Assicurazione della Qualità del Corso di studio (RAQ)
CABASSI Aderville

Manager per la qualità della Didattica del Corso di studio (MQD)
CAVALCA Sandra

Gruppo di riesame
DEL RIO Paolo (Presidente del Corso), CABASSI Aderville  (RAQ),  CAVALCA Sandra (MQD), RONDA Antonella, BONELLI Mara, BULGARELLI Ketty(DADP – Piacenza), LAVALLE Tiziana (DADP – AOU Parma);
Rappresentante degli studenti:

- MUIA Rosa Maria (AOUPR)
- MAGGIORE  Silvia (AOUPR)
- DE LUCA  Rosanna (AOUPR)
- CORSI  Francesca  (AUSL Piacenza)
- FRATI Andrea (AUSL Piacenza)
- IAZZAROTTI  (AUSL Piacenza)

Delegati per l’orientamento in ingresso
AMPOLLINI Luca
BULGARELLI Ketty

Delegati per l’orientamento in uscita
CASUBOLO Cristina
POLI Enzo

Referenti per gli scambi internazionali
AMPOLLINI Luca
SARLI Leopoldo
SPISNI Alberto

Referente tirocini formativi
BULGARELLI Ketty (DADP – Piacenza)
LAVALLE Tiziana (DADP – AOU Parma)

Referente pari opportunità e fasce deboli
……...