TIROCINIO PROFESSIONALIZZANTE III ANNO

Crediti: 
27
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Responsabile della didattica: 
MERLINI CINZIA
Settore scientifico disciplinare: 
SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE (MED/45)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

ITALIANO

Attività formativa padre: 

Obiettivi formativi

- Orientarsi nella realtà dello specifico contesto di tirocinio individuando le caratteristiche e le finalità della struttura/servizio ed individuare le funzioni delle figure che vi operano
- Sviluppare comportamenti ed atteggiamenti responsabili rispetto al contesto di apprendimento e al processo formativo
- Acquisire/rinforzare attitudini di ascolto e di apertura per stabilire una relazione efficace e professionale con i pazienti, la famiglia e le figure presenti nell'unità operativa/servizio
- Progettare, erogare e valutare l'assistenza alla persona mediante l'osservazione e l'esecuzione delle tecniche di base ed avanzate, rispettando la programmazione dei laboratori pre-clinici e i protocolli in uso presso la struttura: prevenzione del rischio biologico, fisico e chimico; accoglienza della persona; accertamento infermieristico; applicazione delle prescrizioni diagnostiche e terapeutiche; percorso del bambino sottoposto ad intervento chirurgico; esecuzione di prelievo di materiale biologico nel bambino; esecuzione del prelievo capillare e venoso nel bambino; applicazione del saturimetro; gestione del CVC nel bambino; gestione dell'alimentazione nei bambini/ragazzi con disturbo della sfera alimentare; controllo continuo e mantenimento delle funzioni vitali attraverso sistemi di monitoraggio multifunzione, attraverso circuiti per la ventilazione artificiale meccanica invasiva e non, attraverso i sistemi di aspirazione tracheale e attraverso il circuito arterioso e il monitoraggio emodinamico; gestione della persona intubata per via oro/naso-tracheale; gestione della persona con tracheostomia; assistenza alla persona in caso di broncoscopia; riconoscimento delle condizioni di emergenza/urgenza; applicazione delle manovre di BLSD; procedure per l'assegnazione del codice di priorità assistenziale; riconoscimento dei principali percorsi clinico-assistenziali; gestione dell'aggressività nel paziente affetto da disturbi mentali; organizzazione dei gruppi terapeutici; aiuto nel mantenere/ripristinare l'autonomia rispetto alle funzioni vitali e alle attività di vita quotidiana; controllo del paziente durante l'assunzione del pasto al fine di verificare problemi legati all'assunzione del cibo; gestione e monitoraggio della sicurezza ambientale come la chiusura delle porte e delle zone con presenza di farmaci e/o sostanze potenzialmente pericolose; individuazione del disagio psichico, interazione con il paziente psichiatrico in base alla sintomatologia presente; intrattenimento del paziente con attività ludiche o colloqui relazionali a seconda dello specifico bisogno; conoscenza dei vari presidi di immobilizzazione e la loro funzione (valve, apparecchi gessati, apparecchi in resina; bendaggi e tutori); collaborazione nella realizzazione di bendaggi di caviglia; collaborazione nel posizionamento di splint metallici per dita e bendaggi semplici per spalla; educazione sanitaria al paziente portatore di presidi di immobilizzazione; preparazione del materiale e collaborazione nella realizzazione di una valva gessata, di un gesso chiuso e degli altri presidi di immobilizzazione; collaborazione nel posizionamento di una trazione transcheletrica; collaborazione nel trattamento di ferite di competenza ortopedico-traumatologica; accoglienza del paziente che necessita di primo soccorso in ambito ortopedico-traumatologico; collaborazione nella stesura del PAI della persona; assistenza di base al paziente critico; controllo posturale del paziente critico; gestione delle vie aeree dell'ossigeno terapia; gestione della PEG, del SNG e della nutrizione enterale; gestione delle vie venose; valutazione globale e sistematica della persona con malattia inguaribile e della sua famiglia per riconoscere il bisogno di cure palliative; riconoscimento e interpretazione, in equipe, dei bisogni della persona assistita e della sua famiglia, nella loro complessità ed evoluzione.

Contenuti dell'insegnamento

Collegamento tra l'apprendimento teorico e la prassi operativa. Conoscenze cognitive, affettive, relazionali, organizzative e valoriali che consentono di traslare i saperi nella pratica professionale ma anche di arricchire e consolidare il mondo delle idee con nuovi contenuti e riflettere su aspetti emozionali e valoriali.

Bibliografia

- Pamela Lynn, Manuale di tecniche e procedure infermieristiche di Taylor, PICCIN ed.
- Lynda Juall Carpenito Moyet, Diagnosi infermieristiche, CEA ed.

Metodi didattici

Apprendimento sul campo, pianificazione assistenziale casi clinici

Modalità verifica apprendimento

Verifica formativa intermedia e verifica certificativa finale