METODOLOGIA INFERMIERISTICA APPLICATA

Docenti: 
LA SALA RACHELE
Crediti: 
3
Sede: 
Parma Azienda Ospedaliero-Universitaria
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Responsabile della didattica: 
LA SALA RACHELE
Settore scientifico disciplinare: 
SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE (MED/45)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Attività formativa padre: 

Obiettivi formativi

Il corso di Metodologia Infermieristica Applicata si inserisce all’interno del Corso Integrato Infermieristica Generale II.
Il corso ha l’obiettivo generale di consentire allo studente di conoscere e di comprendere le capacità cognitive, tecniche, interpersonali ed etico-legali necessarie per realizzare le procedure per un’assistenza sicura e basata sulle prove di efficacia, sulle risorse disponibili e sulle preferenze degli assistiti. Gli obiettivi specifici possono essere così declinati: far conoscere le fasi metodologiche delle procedure infermieristiche affrontate; fornire le conoscenze che permettono di evidenziare le azioni critiche all’interno di ogni procedura; fornire le conoscenze per la valutazione delle linee guida di best practice e l’evidenza basata sulla ricerca disponibile a sostegno della procedura presentata e, infine, fornire conoscenze per affrontare eventuali situazioni inaspettate che possono incontrarsi nella pratica clinica nell’applicazione di una procedura.

Contenuti dell'insegnamento

I contenuti del corso di seguito dettagliati sono sviluppati a partire dai modelli funzionali.
Modello attività ed esercizio fisico: rilevazione della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca, esecuzione dell’elettrocardiogramma, rilevazione della frequenza respiratoria, rilevazione della saturazione d’ossigeno, aspirazione delle vie aeree nasofaringee e orofaringee, gestione del paziente con un sistema di drenaggio toracico, somministrazione ossigenoterapia con sistemi basso ed alto flussi e aerosolterapia.
Modello eliminazione intestinale: esecuzione di un clistere di pulizia a basso e ad alto volume, svuotamento manuale del materiale fecale, applicazione di un dispositivo per incontinenza fecale, raccolta un campione feci per la ricerca di sangue occulto e coprocoltura, sostituzione, svuotamento e gestione di un dispositivo per stomia.
Modello eliminazione urinaria: posizionamento pappagallo, padella, catetere maschile esterno (condom), posizionamento e gestione del cateterismo vescicale maschile e femminile, rimozione di un catetere vescicale a permanenza, prelievo di un esame per urinocoltura e sostituzione, svuotamento e gestione di un dispositivo per urostomia.
Modello nutrizionale e metabolico: posizionamento e rimozione di un sondino naso-gastrico, alimentazione attraverso una sonda, medicazioni semplici.
Modello Igiene e cura di sé: rifacimento del letto libero ed occupato, esecuzione igiene totale del corpo e igiene parziale.

Programma esteso

Contenuti del corso di Metodologia Infermieristica Applicata
I contenuti del corso di seguito dettagliati sono sviluppati a partire dai modelli funzionali.
Modello attività ed esercizio fisico: rilevazione della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca, esecuzione dell’elettrocardiogramma, rilevazione della frequenza respiratoria, rilevazione della saturazione d’ossigeno, aspirazione delle vie aeree nasofaringee e orofaringee, gestione del paziente con un sistema di drenaggio toracico, somministrazione ossigenoterapia con sistemi basso ed alto flussi e aerosolterapia.
Modello eliminazione intestinale: esecuzione di un clistere di pulizia a basso e ad alto volume, svuotamento manuale del materiale fecale, applicazione di un dispositivo per incontinenza fecale, raccolta un campione feci per la ricerca di sangue occulto e coprocoltura, sostituzione, svuotamento e gestione di un dispositivo per stomia.
Modello eliminazione urinaria: posizionamento pappagallo, padella, catetere maschile esterno (condom), posizionamento e gestione del cateterismo vescicale maschile e femminile, rimozione di un catetere vescicale a permanenza, prelievo di un esame per urinocoltura e sostituzione, svuotamento e gestione di un dispositivo per urostomia.
Modello nutrizionale e metabolico: posizionamento e rimozione di un sondino naso-gastrico, alimentazione attraverso una sonda, medicazioni semplici.
Modello Igiene e cura di sé: rifacimento del letto libero ed occupato, esecuzione igiene totale del corpo e igiene parziale.

Bibliografia

TITOLO: Valutazione Infermieristica della persona assistita – Approccio Integrato
AUTORE: G. Artioli, P. Copelli, C, Foà e R. La Sala
EDITORE: Poletto

TITOLO: Manuale di tecniche e procedure infermieristiche di Taylor. Un approccio al processo di nursing - III edizione italiana
AUTORE: Lynn P. 2016
EDITORE: Piccin

Metodi didattici

Lezioni frontali, case study, laboratorio

Modalità verifica apprendimento

Lo studente al termine del corso, applicando i principi teorici e metodologici della Scienza Infermieristica e utilizzando le conoscenze di anatomia, biologia, fisiologia, psicologia e sociologia, già acquisite in precedenza, dovrà dimostrare conoscenze e capacità di comprensione e autonomia di giudizio circa le procedure infermieristiche affrontate. Lo studente, inoltre, applicando la conoscenza, la comprensione acquisita e le abilità comunicative per l’applicazione di procedure infermieristiche e linee guida, dovrà dimostrare rigore metodologico che prevede: la definizione, le valutazioni iniziali (tra cui i fattori influenzanti), la descrizione del materiale, la preparazione dell’ambiente, la preparazione dell’assistito, la preparazione dell’operatore, le diverse fasi operative e il relativo razionale scientifico, il pensiero critico e ragionamento clinico, le valutazioni finali e le modalità di registrazione.
L’accertamento del raggiungimento degli obiettivi previsti dal corso prevede un esame scritto. Mediante domande a risposta multipla, riguardanti i contenuti del corso, verrà accertato se lo studente ha raggiunto l’obiettivo della conoscenza e della capacità di comprensione dei contenuti.